Comune di Costermano sul Garda
venerdì 12/8/2022 , 10:58 am

Struttura organizzativa

» Segretario Comunale » UFFICI COMUNALI - ACCESSO ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE APPUNTAMENTO DA CONCORDARSI TELEFONICAMENTE O TRAMITE MAIL

Amministrazione

» Sindaco » Giunta » Consiglio » Statuto » Regolamenti comunali » Ordinanze » Bilancio

Dichiarazione cumulativa Imposta Di Soggiorno anno 2020 e 2021

Sei in: home » News » Dichiarazione cumulativa Imposta Di Soggiorno anno 2020 e 2021

30/06/2022 -

Con il decreto ministeriale del 29.04.2022 sono stati adottati il modello di dichiarazione e le istruzioni relative alla presentazione della stessa, che andrà effettuata, esclusivamente in via telematica con l’utilizzo del canale dell’Agenzia delle Entrate, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo.

Per quanto riguarda la dichiarazione per l’anno d'imposta 2020, l’art. 25, comma 3-bis, del D.L. n. 41/2021 ha stabilito che essa deve essere presentata unitamente a quella dell’anno di imposta 2021, ossia entro il prossimo 30 giugno 2022.

Nel rispetto dell’art. 4, comma 1-ter, del D.lgs. n. 23/2011 (decreto istitutivo dell’imposta di soggiorno), la dichiarazione è presentata dal soggetto gestore o, per conto di questo, da dichiarante diverso, sulla base delle istruzioni e delle specifiche tecniche allegate al decreto. Con riferimento alle cd. locazioni brevi, la dichiarazione dell’imposta di soggiorno deve essere presentata dal soggetto che incassa il canone o il corrispettivo o che interviene nel pagamento dei corrispettivi, in conformità alle previsioni di cui all’art 4, comma 5-ter, del D.L. n. 50/2017 sopra esaminato.

La dichiarazione può essere compilata e trasmessa anche da soggetti intermediari individuati dalla legge (centri di assistenza, associazioni di categoria e professionisti) che tratteranno i dati esclusivamente per la finalità di trasmissione del modello. 

La dichiarazione ragiona per anno e per gestore, prevedendo la compilazione di un modulo per ogni struttura ricettiva, nella quale si deve ragionare a trimestri. In particolare, si prevede di inserire l’ubicazione della struttura, la qualifica commerciale o meno, il codice ATECO dell’attività esercitata nella struttura (quando commerciale) e quattro righe periodiche (una per trimestre) nelle quali va indicato: la tariffa dell’imposta a notte, l’imposta applicata, il numero delle presenze paganti, esenti o ridotte. Il campo versamento permette un importo cumulativo. I campi vengono ripetuti per i quattro trimestri in cui è stato suddiviso l’anno di imposta e devono essere compilati per i soli periodi corrispondenti a quelli di interesse.

Al seguente link:

 https://www.finanze.it/it/inevidenza/D.M.-29-aprile-2022-concernente-lapprovazione-del-modello-di-dichiarazione-dellimposta-di-soggiorno/ 

è possibile consultare tutta la relativa documentazione.


 
 
letta 835 volte
Share |

 
 
« Torna indietro